La svolta di Rolls-Royce: entro tre anni un modello ibrido

 

 

La svolta di Rolls-Royce: entro tre anni un modello ibrido

Nonostante che i fortunati possessori di una Rolls-Royce non sentano di certo il problema del costo del carburante, già nel 2011 la Casa automobilistica britannica aveva annunciato l'intenzione di produrre una versione totalmente elettrica della lussuosissima Phantom denominata per la circostanza 102EX (leggi qui).
Poi, però, il responso della clientela, su cui erano stati condotti dei sondaggi mirati e che non aveva gradito la limitata autonomia e i tempi di ricarica troppo lunghi, aveva frenato completamente l'entusiasmo iniziale così che il progetto è stato completamente cancellato.
Ora, però, dopo tre anni, la Casa ci riprova aggiustando, come si dice, il tiro e annunciando che entro i prossimi tre anni è pronta a lanciare una berlina ibrida plug-in che per la circostanza adotterà molta della tecnologia di BMW a cui il marchio del lusso appartiene.
Così il commento di Torsten Müller-Otvos, CEO della Casa: "Una Rolls-Royce non può scendere ad alcun tipo di compromesso e se i tempi di ricarica e l'autonomia non erano accettabili per i nostri clienti, ora con la tecnologia ibrida questi non saranno più un problema".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: Rolls-Royce ibrida, progetto Rolls-Royce ibrida plug-in, Rolls-Royce 102EX

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons