Primo Piano

bracconaggio, business bracconaggio stimato 213 miliardi, rapporto ONU su bracconaggio, estinzione specie animali

Crimini contro la Natura, un business globale che vale 213 miliardi di dollari

Nonostante gli sforzi di animalisti, ambientalisti e governi, non accenna neppure a calare il mercato illegale di appropriazione illegale di risorse naturali e animali con un fatturato annuale di 213 miliardi di dollari che rappresenta il quarto mercato criminale del pianeta.
A stimare questa cifra l'Ufficio Drugs and Crime delle Nazioni Unite che ha recentemente presentato il rapporto annuale World Wildlife Crime Report.
L'emergenza bracconaggio, si legge, ha raggiunto un livello di attenzione talmente elevato da avere target dedicati nell'Agenda 2030 con gli obiettivi di sviluppo sostenibile.
Solo in Africa, ad esempio, ogni anno vengono cacciati illegalmente più di 30.000 elefanti e Paesi come la Tanzania e il Mozambico hanno perso in soli 5 anni tra il 50 e il 60% della loro popolazione di pachidermi, mentre in 10 anni è scomparso quasi il 70% degli elefanti di foresta del bacino del Congo.
In pochi anni, poi, in Zimbabwe è scomparso il 60% della popolazione di rinoceronti.
Ma sono moltissime le specie che rischiano l'estinzione: ogni anno viene ucciso il 10% dei gorilla di pianura, gli squali sono in drammatico declino (alcune specie in pochi anni hanno subito una riduzione del 98%), mentre in alcune regioni abbiamo perso il 90% delle popolazioni di Pangolini.
La Tigre dell'Amur è stata ridotta a non più di 540 esemplari, mentre i leoni in Africa Occidentale hanno a disposizione solo l'1% del precedente territorio di diffusione.
Secondo le Nazioni Unite il bracconaggio e il commercio illegale di natura non si ferma alle specie carismatiche: l'indagine dell'UNODC analizzando 164.000 sequestri in 164 paesi diversi ha riscontrato la presenza di ben 7.000 specie oggetto di crimini.
La cattura, l'uccisione, la trasformazione e la commercializzazione illegale di queste specie interessa molteplici prodotti e settori: dalla moda (con pelli e avorio) all'arredamento (con alberi e altre piante in via d'estinzione), dal cibo (con scimmie e pangolini) ai prodotti farmacologici tradizionali (con parti di tigre e corna di rinoceronti) e agli animali domestici (come pappagalli e rettili).
Come dire che davvero non c'è fine al peggio...

 

Galleria fotografica

 

Argomenti: bracconaggio, business bracconaggio stimato 213 miliardi, rapporto ONU su bracconaggio, estinzione specie animali

 

 

inquinamento acustico città, danni salute inquinamento acustico, napoli città più rumorosa italia, disturbi salute inquinamento

L'inquinamento acustico fa davvero male alla salute

Che il rumore continuo tipico che arriva dalle strade, conversazioni cittadine faccia alla salute non è fatto nuovo, ma che quasi un terzo (per la precisione il 28%) della popolazione sia esposto a un eccesso di rumore, con il rischio di disturbi all'udito e dell'umore, beh questa è un dato alquanto allarmante. Ad affermarlo...

Continua a leggere la notizia

 


maxi sequestro avorio, traffico illegale avorio, bracconaggio, traffico zanne elefante

India, in un maxi blitz la polizia sequestra oltre 480 chili di avorio

La notizia è stata battuta dal quotidiano indiano The Hindustan Times e riporta che, in una casa di New Delhi, la polizia ha sequestrato oltre 487 chili di avorio per un valore stimato di 120 milioni di rupie (l’equivalente di circa 1,6 milioni di euro). Grazie ad una intercettazione telefonica, gli investigatori hanno condotto il raid nell'abitazione di Umesh Aggarwal, un commerciante di oggetti di artigianato che usava appunto la sua abitazione come nascondiglio segreto per il traffico illegale delle preziose zanne di elefante

Continua a leggere la notizia

 


riduzione impatto ambientale grattacielo rimini, cambio caldaie grattacielo rimini, grattacielo rimini

Svolta verde per lo storico grattacielo di Rimini

Alto 101 metri e mezzo, con i suoi 27 piani e i 187 appartamenti, il grattacielo di Rimini è stato costruito in tre anni tra il 1957 e il 1960 ed ha sempre rappresentato uno dei simboli della ricostruzione e del boom economico del secondo dopoguerra. Orbene, dopo oltre mezzo secolo di onorata carriera, sono...

Continua a leggere la notizia

 


rapporto Legambiente su ecomafie in Italia, cresce giro d'affari ecomafie, ecoreati, reati contro l'ambiente

Cresce ancora il giro d'affari delle Ecomafie

Continua a crescere in modo allarmante il giro d'affari delle così dette Ecomafie che, stando al rapporto di Legambiente, nel corso del 2014 ha raggiunto i 22 miliardi di euro, con un incremento di ben 7 miliardi rispetto all'anno precedente. Nello stesso anno i reati accertati sono stati oltre 29 mila, l'equivalente di 80 al giorno, cioè quasi...

Continua a leggere la notizia

 


repellenti naturali insetti, alternative naturali insetticidi, oli essenziali come repellenti per proteggere alimenti

Per difendere il cibo dagli insetti basterebbero le piante

Avreste mai immaginato che circa il 20% dei raccolti, ma addirittura fino al 40% delle derrate conservate in granai e magazzini in tutto il mondo viene perduto a causa dei danni provocati loro dagli insetti? Valori estremamente elevati che costringe i produttori a ricorrere a insetticidi e repellenti sintetici che, però, possono essere dannosi per...

Continua a leggere la notizia

 


 

 

 

 

 

 

Eco Video  

Eco Video

 

In evidenza

RoboBee il mini drone in aiuto della Natura (e dell'uomo)

In evidenza

La cementificazione continua ancora a divorare pezzi di Bell'Italia

In evidenza

Goldman Environmental 2015, ecco i sei ambientalisti che si sono aggiudicati il riconoscimento

In evidenza

La bici elettrica che si ricarica al sole

In evidenza

Il polistirolo (riciclato) nelle batterie del futuro?

In evidenza

In Cina dalla rete internet sparisce un documentario-verità sull'inquinamento del Paese asiatico

In evidenza

Per Goodyear anche i pneumatici possono produrre energia con cui ricaricare l'auto elettrica

In evidenza

Acqua potabile dalle acque reflue? Bill Gates se la beve!

In evidenza

Un robot scova il materiale riciclabile tra i rifiuti da costruzione

In evidenza

Dalla California arriva il surf elettrico

 

In evidenza

Vai all'archivio dei video

 

   

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons