Volare senza inquinare

 

 

Volare senza inquinare

Il Dragonfly DF1 progettato dall'americana Avimech è un elicottero davvero particolare in quanto vola utilizzando un particolare carburante: il perossido di idrogeno più comunemente conosciuto come l'acqua ossigenata.

Ma com'è possibile? All'interno dei due razzi propulsori, il perossido di idrogeno, diluito con acqua fra il 50 e il 70%, a contatto con un catalizzatore si decompone liberando ossigeno e vapore acqueo ad alta pressione che fanno muovere le pale. Proprio per questo motivo non vengono rilasciate nell'aria emissioni inquinanti, ma solo vapore acqueo e ossigeno come residuo della decomposizione del propellente.

Il Dragonfly costa 120 mila dollari (circa 89 mila euro), è di piccole dimensioni (anche perchè permette il volo ad una sola persona) e non necessita di grandi spazi per l'atterraggio. Pesa circa 477 chilogrammi e tocca le 50 miglia orarie di velocità.

Se qualcuno pensa che si tratti solo di una stravagante invenzione è meglio che si ricreda: l'eco_elicottero a emizzioni zero è già in vendita e alla Avimec sono convinti che sarà presto impiegato dalle aziende agricole per il controllo dei campi, così come dalle forze dell'ordine.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: mobilità sostenibile, auto elettriche, biciclette elettriche, auto ibride, emissioni zero, biocarburanti, batterie litio

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons