Volare a impatto zero: battesimo dell'aria europeo per il Solar Implulse

 

 

Volare a impatto zero: battesimo dell'aria europeo per il Solar Implulse

Il Solar Impulse, l'aereo voluto dallo svizzero Bertrand Piccard che nel 2010 ha vinto la scommessa di volare di notte grazie alla sola energia del sole, nel 2011 partirà alla sfida dei cieli europei.
"Nel 2011 prevediamo di viaggiare più spesso e più lontano nei cieli europei, - ha spiegato Andrè Borschberg, l'ingegnere svizzero che ha pilotato l'aereo - a bordo dell'attuale prototipo, mentre parallelamente proseguirà la costruzione del prossimo velivolo che affronterà l'ultima sfida del progetto Solar Impulse: realizzare il giro del mondo in cinque tappe, nel 2013".

"Per quasi otto anni avevamo girato il mondo per promuovere il progetto - ha spiegato Piccard -, ma non avevamo nulla di concreto da proporre, se non un discorso. Dopo il primo volo, tutto è cambiato". L'8 luglio 2010, infatti, Solar Impulse è atterrato dopo aver volato per la prima volta giorno e notte per più di 26 ore a ottomila metri di altitudine grazie alla sola energia del sole. La notizia e le immagini hanno fatto il giro del mondo e 22 milioni di visitatori si sono collegati al sito web per seguire l'avventura.

Ora l'aereo è custodito in un hangar del'aerodromo di Payerne in Svizzera dove appare in tutta la sua magnificenza tecnologica frutto della collaborazione di un'ottantina di aziende partner: ha l'apertura alare di un Airbus A340 (63,4 m) ed il peso di un'automobile (1.600 kg), ma la struttura è in fibre di carbonio e la superficie delle ali è coperta da circa 12.000 cellule fotovoltaiche in grado di alimentare quattro motori elettrici. Sembra un'enorme libellula, ma è un concentrato di ingegno che può raggiungere una velocità media di 70 km orari.

"I cambiamenti climatici - spiega Piccard - sono spesso presentanti come un problema e associati a costi, ma nessuno si mobilità se si parla solo di problemi e di costi. Noi preferiamo parlare delle soluzioni per ridurre i consumi e la nostra dipendenza dalle energie fossili e notevoli risparmi sono già possibili. In un Paese europeo ricorrendo alle nuove tecniche e alle nuove energie nel settore delle abitazioni e dei trasporti privati si può già risparmiare la metà dell'energia. Per l'altra metà, i risparmi sono più difficili, ma questo non deve essere un freno. Il messaggio di Solar Impuse è semplice: se un aereo può volare di giorno e di notte senza carburante, allora nessuno potrà dire che queste tecnologie non possono funzionare per auto, computer, il riscaldamento o l'illuminazione".



Vai all'area video per vedere il filmato





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: mobilità sostenibile, auto elettriche, biciclette elettriche, auto ibride, emissioni zero, biocarburanti, batterie litio

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons