Verbania incoronata la città più verde e vivibile d'Italia

 

 

Verbania incoronata la città più verde e vivibile d'Italia

Seconda la ricerca Ecosistema Urbano di Legambiente, giunta quest'anno alla sua XXII edizione, con l'82,75% dei punti verdi assegnabili sui 100 relativi a un'ipotetica città ideale è la piccola Verbania (circa 31mila abitanti) il capoluogo più verde e vivibile d'Italia.
Il maggior contributo a questo successo arriva dall'inquinamento atmosferico.
Il capoluogo è primo, a pari merito con Pisa, per la più bassa concentrazione di polveri sottili, e in media supera solo un giorno all'anno i limiti per l'ozono (Genova, maglia nera, sfora per 87 giorni all'anno).
Con una raccolta differenziata al 72%, la città è sesta tra i 104 capoluoghi italiani, mentre è quinta per piste ciclabili, con oltre 24 metri ogni 100 abitanti.
I 2,10 metri quadrati procapite di suolo destinati ai pedoni, inoltre, fanno della località la seconda in assoluto, dietro soltanto alla città pedonale per eccellenza: Venezia.
Stando all'indagine l'unica ombra, che accomuna Verbania al resto d'Italia, è il trasporto pubblico.
"Non è una novità trovare Verbania ai vertici di questa classifica - dice il sindaco Silvia Marchionini - per un dato che segnala una continuità con il lavoro fatto in passato in città pur in presenza oggi di una situazione di mancanza di risorse che limita i possibili investimenti nel settore ambientale".
E aggiunge: "Siamo al lavoro su una pista ciclabile tra le località di Suna e Fondotoce, abbiamo in programma di incrementare i percorsi di alcuni bus e stiamo mettendo in campo nuove iniziative per la raccolta differenziata e l'acqua, mentre il prossimo 6 novembre presenteremo il piano d'azione per le energie sostenibili".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: verbania città più verde e vivibile d'Italia 2015, città sostenibili, ecosistema urbano, inquinamento atmosferico, piste ciclabili, città pedonale

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons