Uno skateboard elettrico? Ma va'...

 

 

Uno skateboard elettrico? Ma va'...

A qualcuno verrebbe da dire che una "cosa" del genere poteva essere inventata solo in America dove sulle piste ciclabili e i marciapiedi possono circolare anche gli skateborad.
Fatto sta che se dobbiamo parlare di mobilità sostenibile, questo Zboard entra di diritto nei mezzi di trasporto verdi e ci spiace che, per le restrizioni che abbiamo, sarà un'idea che difficilmente vedremo qui in Italia.
Certo non risolve il problema del traffico e dell'inquinamento, ma questo particolarissimo skateboard riesce a coniugare divertimento con tecnologia e rispetto dell'ambiente.
Sì perché seppure sia una tavola con quattro ruote (maggiorate per superare anche piccole asperità del terreno), questo Zboard monta un motore elettrico alimentato da batterie agli ioni di litio (installate nella parte inferiore tra un asse e l'altro), motore che è governato attraverso due sensori posti alle estremità dello skate: quello anteriore serve per accelerare, quello posteriore per rallentare e fermarsi.
A dire il vero, i più esperti riusciranno ad avere un controllo perfetto dello skate solo con il loro peso corporeo: quando spostato in avanti aumenteranno la velocità, mentre per frenare basterà loro spostare il busto verso parte posteriore.
Dal punto di vista delle prestazioni, poi, tanto di cappello a questo stravagante skateboard che raggiunge i trenta chilometri all'ora (!!!) e che, con un "pieno" (che si effettua il cinque ore di ricarica) può percorrere oltre quindici chilometri.
Quanto basta per andare da casa in ufficio, sempre che si abbia la fortuna di abitare magari in una cittadina sulla costa della California...

Guarda il video





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: skateboard elettrico, Zboard, mobilità elettrica, emissioni zero

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons