Una nuova struttura 3D permette ai pannelli solari di migliorare la loro efficienza fino a venti volte

 

 

Una nuova struttura 3D permette ai pannelli solari di migliorare la loro efficienza fino a venti volte

In attesa che vengano inventati nuovi materiali per migliorare l'efficienza energetica dei pannelli solari, i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno sperimentato con successo una nuova struttura tridimensionale su cui sono stati posti comuni pannelli fotovoltaici che, grazie proprio a questo tipo di design, riescono a migliorare le prestazioni in termini di energia prodotta da un minimo del doppio fino a venti volte quella dei normali pannelli montati su una superficie piana.
Per calcolare tutte le configurazioni possibili il team di ricercatori ha originariamente un complesso algoritmo e ha creato un software analitico in grado di testare la praticità delle configurazioni per scoprire quale di essa funzionava meglio, in quale intervallo di latitudini, di stagione e di tempo.
Il risultato è una sorte di torre fotovoltaica in grado di catturare la luce del sole da diverse angolazioni e che, proprio per la particolare forma, potrebbe trovare una buona applicazione in luoghi dove lo spazio è limitato, come gli ambienti cittadini e i tetti piani.
Unico neo, almeno per il momento, il costo che i ricercatori hanno stimato più alto dei comuni pannelli solari sebbene l'efficienza sia decisamente migliore.
In ogni caso stanno già lavorando per rendere più vantaggioso economicamente parlando questo innovativo sistema.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: pannelli solari 3D, migliorare efficienza pannelli solari, efficienza produzione energia pannelli

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons