Una cintura che produce energia bruciando i grassi? Magari!

 

 

Una cintura che produce energia bruciando i grassi? Magari!

Mangiato troppo e messo su qualche etto di troppo ultimamente?
Beh, allora (forse) presto potreste rilassatevi perché potrebbe venirvi in aiuto un'incredibile cintura che promette di riuscire a trasformare il grasso corporeo in eccesso in energia elettrica.
L'idea è venuta ad un designer olandese, certo Emmy van Roosmalen, il quale sostiene che la sua Energy Belt (al momento solo un prototipo concettuale) potrebbe essere utilizzata per alimentare dai telefoni cellulari ai pacemaker, riducendo così i costi di energia elettrica e il peso di chi la indossa.
Siete curiosi di sapere come funziona la cintura, non è vero?
Bene, allora sappiate che, stando a van Roosmalen, le protocellule artificiali inserite nella cintura prendono l'energia dal così detto tessuto adiposo bruno e la convertono in adenosina-5'-trifosfato (ATP) che potrebbe essere utilizzata per produrre elettricità.
La Energy Belt è stata presentata in occasione della recente Dutch Design Week dove era in mostra come parte di un evento itinerante sul design del futuro denominato The Nano Supermarket.
Chissà mai se sarà vero quello che promette di fare con il grasso in eccesso...





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: produrre energia grasso corporeo, cintura produce energia grasso, bruciare grassi

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons