Un unico dispositivo per produrre energia con luce e vibrazioni

 

 

Un unico dispositivo per produrre energia con luce e vibrazioni

In Corea del Sud i ricercatori dell'Università di Sungkyunkwan e del Samsung Advanced Institute of Technology hanno messo a punto un nuovo dispositivo capace di produrre energia elettrica sfruttando al tempo stesso la luce solare e le vibrazioni ambientali.
Come si legge sulla rivista scientifica Nanotechnology che ha pubblicato la ricerca, il loro Hybrid Energy Harvester è spesso appena 300 nm (ovvero l'equivalente di 0,00003 cm!) e potrebbe davvero rappresentare una svolta importante nell'ambito delle energie rinnovabili.
Per costruire il dispositivo il team di ricercatori ha utilizzato nano colonne di silicio nero (che come sappiamo è un materiale che offre alti tassi di assorbimento della luce e una bassa incidenza di riflessione) la cui sommità è stata rivestita con materiale piezoelettrico.
Durante le prime prove di laboratorio, il generatore è stato in grado di sfruttare la luce solare con un tasso di conversione del 3,29% di efficienza, creando al tempo stesso 0,8 V di energia elettrica con 100 dB di suoni ambientali.
I ricercatori ora vedono l'applicazione del loro generatore come particolarmente interessante se montato su veicoli in movimento e in ambienti in cui la luce solare non è sempre disponibile.
Ma non si fermano qui: visto il microscopico spessore, il team sta anche lavorando per ottenere un Hybrid Energy Harvester flessibile che potrebbe trovare un'applicazione ancora più diffusa.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: Hybrid Energy Harvester, energia vibrazioni, sistema produzione energia vibrazioni luce solare

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons