Un robot scova il materiale riciclabile tra i rifiuti da costruzione

 

 

Un robot scova il materiale riciclabile tra i rifiuti da costruzione

Sebbene molti dei rifiuti che un cantiere edile produce potrebbe essere riciclato o differenziato, circa il 100% di essi finisce nelle discariche.
Così almeno è avvenuto fino a ieri perché la società finlandese ZenRobotics ha progettato e costruito un robot che è in grado di separare i rifiuti e il materiale di risulta dei cantieri, scovare quello riciclabile e depositarlo in contenitori appropriati.
Sostanzialmente il robot è un braccio meccanico con una pinza che viene collegato ad un computer in grado di rilevare e determinare, mediante la scansione 3D, l'analisi tattile e quella spessimetra, il tipo di materiale con cui è composto il rifiuto.
Dal punto di vista del funzionamento tutto è molto semplice: i rifiuti sono posti sopra un nastro trasportatore che li porta al robot il quale li analizza e li separa per tipologia.
Diversamente, quello che il robot non riesce a riconoscere o a separare, rimane sul nastro e finisce in discarica.
Al momento attuale il robot è in grado di identificare circa la metà del materiale che analizza, ma secondo i tecnici della ZenRobotics esiste un grande margine di miglioramento grazie anche alle nuove tecnologie per le misurazioni che stanno diventando sempre più precise e affidabili.
In ogni caso si tratta di un considerevole passo in avanti sia per quanto concerne lo smaltimento dei rifiuti sia per la robotica dato che, almeno fino ad oggi, i robot erano in grado di fare solo operazioni ripetitive, ma in questo caso al robot è chiesto qualcosa in più come analizzare, riconoscere e separare i materiali.

Guarda il video





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: riciclare rifiuti, separare materiali risulta cantieri, Zen Robotics, smaltimento rifiuti edilizia

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons