Trasporti via mare: meno CO2 e navi più efficienti

 

 

Trasporti via mare: meno CO2 e navi più efficienti

L'industria dei trasporti marittimi accetta la sfida ecologica e s'impegna a ridurre le emissioni e a migliorare la propria efficienza del 30% entro il 2024.
A stabilirlo l'Organizzazione Marittima Internazionale facente capo alle Nazioni Unite i cui Paesi membri (con le sole eccezioni di Cina, Brasile, Kuwait, Arabia Saudita e Cile) hanno votato l'approvazione di norme specifiche sulle emissioni di CO2 sulle nuove navi a partire dal 2019 e hanno inoltre concordato di migliorare l'efficienza energetica del 30% dei trasporti via mare entro il 2024.
Non solo: per le 60.000 navi che già oggi solcano i mari e gli oceani sono previsti miglioramenti d'efficienza.
Così facendo, le emissioni di CO2 prodotte dai trasporti marittimi (che in termini assoluti valgono il 3% di tutte le emissioni causate dall'uomo) potrebbero venir ridotte di oltre 50 milioni di tonnellate entro il 2020.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: inquinamento, CO2, trasporti marittimi, efficienza trasporti, ONU, Organizzazione Marittima Internazionale, Nazioni Unite

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons