Stop alla vendita di acqua in bottiglia

 

 

Stop alla vendita di acqua in bottiglia

Si tratta di una decisione che gli ambientalisti sperano siano da traino per altre iniziative del genere: dall'Università di Canberra (in Australia) è stata bandita la vendita di acqua in bottiglia.

Per dissetarsi gli studenti avranno a disposizione distributori automatici dove potranno riempire bottiglie riutilizzabili con tutti i tipi di acqua: gassata, liscia, refrigerata o non.

Il perchè di questa iniziativa? Molto semplice: salvare l'ambiente facendo nel contempo risparmiare denaro alla gente.

Secondo statistiche ufficiali del Governo australiano, infatti, ogni anno solo per produrre le bottiglie in PET vendute in Australia vengono utilizzati oltre 105 milioni di litri di petrolio, l'equivalente di 126.000 tonnellate di gas serra, oltre al fatto che più di metà delle bottiglie finiscono nelle discariche senza venir riciclate.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: alimentazione biologica, alimenti biologici, prodotti biologici, bio, agricoltura biologica, ecologia, ambiente, km zero, ogm

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons