Sono le regioni fredde le migliori zone per la produzione di energia solare

 

 

Sono le regioni fredde le migliori zone per la produzione di energia solare

Nonostante il luogo comune porti molti a pensare che siano le grandi distese desertiche i luoghi ideali per sfruttare il sole come fonte di energia, uno nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica Environmental Science & Technology sostiene l'esatto contrario e cioè che siano le regioni più fredde del Pianeta i posti migliori per la produzione di energia fotovoltaica.
Lo studio, infatti, afferma che le montagne dell'Himalaya, delle Ande e le regioni Polari (dove in particolare c'è luce 24 ore su 24 per sei mesi l'anno) sono solo alcuni dei luoghi migliori per la produzione di energia grazie al sole, con una capacità media per ettaro ben più alta rispetto a quella del deserto.
Per lo studio sono stati utilizzati e analizzati molteplici dati meteo, ma sono anche stati tenuti ovviamente in considerazione tutti i fattori ambientali esterni come la caduta di neve o le temperature di congelamento che possono causare perdita di trasmissione dell'energia elettrica.
Ciò nonostante, la conclusione cui sono arrivati gli studiosi stravolge le precedenti teorie e apre nuovi scenari sul fronte delle energie rinnovabili.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: migliori aree pianeta impianti fotovoltaici, produzione energia solare, regioni polari

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons