Sensibilita' ambientale: i problemi piu' sentiti dagli italiani? Traffico, parcheggio, smog e rifiuti

 

 

Sensibilita' ambientale: i problemi piu' sentiti dagli italiani? Traffico, parcheggio, smog e rifiuti

L'Annuario Statistico Italiano ha rivelato che, nel 2010, traffico, problemi di parcheggio, smog e rumore sono i problemi più sentiti dagli italiani relativi alla zona in cui abitano. In particolare il traffico è indicato dal 42,6%, la difficoltà di parcheggio dal 39,6%, l'inquinamento dell'aria dal 38%, il rumore dal 32,9%, il non fidarsi a bere acqua dal rubinetto dal 32,8, la sporcizia nelle strade dal 30,0%, l'irregolarità nell'erogazione dell'acqua dal 10,8% (questa percentuale sale però al 33,4% in Calabria e al 28,3% in Sicilia).

Non solo: la difficoltà di parcheggio, il traffico e la sporcizia nelle strade sono un problema soprattutto al Centro Sud e nelle regioni con grandi centri metropolitani, mentre l'inquinamento dell'aria è più sentito al Nord.

In confronto al 2009, è diminuita la percentuale di famiglie che dichiarano la presenza del rumore (dal 35,5% al 32,9%), del traffico (dal 45,2% al 42,6%), del rischio di criminalità (dal 29,7% al 27,1%) e d'inquinamento atmosferico (dal 39,3% al 38%). In Campania e nel Lazio però, la percezione del rischio di criminalità si conferma un grande problema con una percentuale del 40, due per la prima e del 37,7 per la seconda.

La diffidenza nel bere acqua dal rubinetto è elevata in Italia e, infatti, il 32,8% delle famiglie non si fida fino a raggiungere addirittura il 64,2% in Sicilia, il 52% in Calabria e il 49,8% in Sardegna. Dato interessante è quello sui rifiuti: nel 2008 la raccolta di rifiuti urbani è stata di 32,5 milioni di tonnellate (542,7 chilogrammi per abitante), mentre la raccolta differenziata rappresenta il 30,6% dei rifiuti urbani a livello nazionale e arriva al 45,5% al Nord, al 22,9 al Centro e scende al 14,7 al Sud. Solo Veneto e Trentino-Alto Adige sono le regioni in cui la raccolta differenziata ha superato la soglia del 50% rispetto a quella totale (rispettivamente 56,8 e 52,9%).





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons