SeaOrbiter, l'astronave dei mari

 

 

SeaOrbiter, l'astronave dei mari

Il progetto risale a quasi dodici anni e fino ad oggi è sembrato più un sogno visionario di qualche amante delle storie di fantascienza che un'idea che potesse trovare concretezza.
Stiamo parlando del SeaOrbiter un incredibile nave oceanografica i cui lavori di costruzione dovrebbero iniziare a breve, al più tardi entro la fine di quest'anno.
Nata da un'idea dell'architetto francese Jacques Rougerie, con i suoi 170 piedi di altezza complessiva (quasi 51 metri) la SeaOrbiter sarà la prima nave al mondo verticale.
Tuttavia per dare stabilità a questa nave, la maggior parte della struttura (si calcola circa i due terzi) rimarranno sott'acqua, poco male perché in questa parte immersa saranno collocati diversi laboratori di studio dell'intero ecosistema marino che avranno a disposizione un ambiente di studio davvero unico.
Stando al poco che si conosce, la SeaOrbiter dovrebbe essere completamente autosufficiente dal punto di vista energetico in quanto dotata di impianti di produzione di energia in grado di sfruttare non solo il vento e il sole, ma anche il moto ondoso dei mari.
Alcune indiscrezioni, poi, parlano anche di un particolare tipo di biocarburante che sarebbe stato progettato addirittura dalla European Aeronautic Defence and Space Company, una grande azienda europea nel settore aerospaziale e della difesa, e che dovrebbe essere testato per l'appunto sulla SeaOrbiter.
In totale il progetto costerà sui 53 milioni di dollari interamente finanziati tanto da organizzazioni industriali private che dovrebbero aiutare a sviluppare i sistemi della nave, quanto da istituzioni internazionali del calibro della NASA o dell'ESA, l'Ente Spaziale Europeo.

Guarda il video





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: SeaOrbiter, nave oceanografica verticale, Jacques Rougerie

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons