Salgono le critiche in Giappone: le operazioni di decontaminazione di Fukushima sarebbero inefficaci

 

 

Salgono le critiche in Giappone: le operazioni di decontaminazione di Fukushima sarebbero inefficaci

Mentre procedono le operazioni di decontaminazione del sito di Fukushima dopo il disastro nucleare della primavera scorsa, in Giappone molte persone comuni, ma anche alcuni esperti nucleari cominciano a dire dicono gli sforzi condotti dal governo sono fuori luogo.
In particolare per i miliardi di dollari spesi in contratti di "pulizia" che avviene per mezzo di centinaia di lavoratori totalmente inesperti che non sanno nulla di riduzione dell'inquinamento radioattivo.
Ma non basta: alcune delle società che si stanno occupando della decontaminazione (in particolare la Taisei Corporation, la Obayashi e la Kajima) sono le stesse che in illo tempore ricevettero l'incarico di costruire i reattori difettosi di Fukushima e che, tra l'altro, sono anche responsabili della costruzione di quarantacinque dei cinquantaquattro impianti nucleari del Giappone.
In un articolo apparso recentemente sul New York Times, sembra che i media giapponesi stiano scoprendo anche altre cose che proprio non quadrano come, ad esempio, il fatto che gli operai incaricati della decontaminazione siano pagati fior di quattrini (circa 325 dollari al giorno) e godano di trattamenti superparticolari come quello di venir alloggiati in alberghi termali costosissimi.
In realtà non è questa la prima preoccupazione dei cittadini: il problema per loro sta nell'incapacità di riuscire a gestire l'emergenza e a bonificare l'area nel minor tempo possibile.
Un esempio dell'incompetenza viene proprio dai cittadini di Iitate, il paese dove sorge la centrale nucleare, che hanno fatto analizzare la situazione del sito da loro esperti.
Orbene, stando ad essi nelle priorità della decontaminazione c'è, innanzi tutto, quella di risanare ora tutta la vegetazione sulle montagne circostanti Fukushima e poi quella di ripulire la città, questo per un semplice fattore: ogni volta che piove le radiazioni scendono dalle montagne a valle e si deve ricominciare tutto da capo.
Non c'è che dire: è proprio vero che tutto il mondo è paese...





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: decontaminazione nucleare, centrale Fukushima, decontaminare scorie nucleari

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons