Ristrutturazione green da 1,8 miliardi di dollari per il palazzo dell'ONU

 

 

Ristrutturazione green da 1,8 miliardi di dollari per il palazzo dell'ONU

Capital Master Plan è il nome dell'imponente ristrutturazione da 1,8 miliardi di dollari che sta interessando il palazzo di vetro di New York, ovvero la sede storica delle Nazioni Unite.
Si tratta non solo di una "risistematina" alla struttura in termini di sicurezza, ma anche di un vero e profondo rinnovamento con le più moderne tecniche e tecnologie di edilizia sostenibile.
L'obiettivo finale è decisamente ambizioso per un edificio di questa imponenza: raggiungere lo status Silver nella classificazione LEED (acronimo di The Leadership in Energy and Environmental Design), ovvero il sistema statunitense di classificazione dell'efficienza energetica e dell'impronta ecologica degli edifici.
In particolare, con a questi lavori, il Palazzo di Vetro diverrà uno dei grattacieli più verdi del mondo con benefici in termini di risparmio energetico e di risorse davvero importanti: basti dire che grazie ai nuovi impianti il consumo d'acqua sarà tagliato del 40%, mentre in ambito energetico, grazie all'utilizzo di materiali e soluzioni eco-compatibili, si arriverà ad abbattere i consumi di oltre il 50%.
Impianti di produzione di energia eolica e fotovoltaica, poi, aiuteranno l'edificio a ridurre in modo drastico la propria impronta di carbonio.
I lavori hanno preso inizio già nel 2007 e dovrebbero concludersi fra due anni, nel 2014.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ristrutturazione sede ONU, palazzo di vetro, efficienza energetica edifici, LEED

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons