Rifiuti: dal 2011 niente piu' sacchetti plastica in Italia

 

 

Rifiuti: dal 2011 niente piu' sacchetti plastica in Italia

Il Governo italiano conferma che, dal 1 gennaio 2011, i sacchetti di plastica per l'asporto delle merci saranno messi al bando e saranno sostituiti da quelli biodegradabili. Il sottosegretario all'Ambiente Roberto Menia, infatti, dice che nel frattempo "È previsto l'avvio di un programma sperimentale volto a promuovere la progressiva riduzione della commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili".

Inoltre, il sottosegretario ha sottolineato che a disposizione dell'operazione denominata "sacchetti inquinanti al bando", c'è la somma di un milione di euro che sarà utilizzata anche per accompagnare "un radicale cambiamento dei comportamenti e del costume". Infatti, grazie a queste risorse sono state avviate tre azioni diverse:

- una per l'analisi del ciclo di vita dei sacchetti bio;

- un'altra per una campagna d'informazione e di sensibilizzazione;

- la terza per la distribuzione capillare dei sacchetti ecologici.

"Il ministero dell'Ambiente - ha concluso Menia - sta promuovendo una massiccia e capillare campagna d'informazione dell'opinione pubblica per renderla edotta di questa importante novità normativa ottemperando così ai suoi compiti istituzionale".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons