Ricercatori del MIT mettono a punto un dissalatore solare in grado di dare il 90% di acqua potabile

 

 

Ricercatori del MIT mettono a punto un dissalatore solare in grado di dare il 90% di acqua potabile

Una nuova sorprendente invenzione dei ricercatori del Massachusetts Institute of Technology che, in collaborazione con la Jain, società che si occupa di sistemi di irrigazione, hanno progettato un dissalatore fotovoltaico a basso costo capace di trasformare il 90% dell'acqua salata in acqua potabile.
Il dissalatore è alimentato da pannelli solari e funziona attraverso un processo di elettrodialisi inversa ovvero facendo passare l'acqua tra due elettrodi con carica opposta.
Poiché il sale disciolto in acqua consiste in ioni positivi e negativi, gli elettrodi tirano fuori gli ioni dall'acqua, lasciando quella dolce al centro del flusso.
Una serie di membrane poi separano l'acqua dolce da quella salata, mentre raggi ultravioletti la disinfettano.
Il progetto si è aggiudicato il Desal 2015 dell'Agenzia per lo Sviluppo Internazionale degli Stati Uniti (USAID) e grazie al premio di 140 mila dollari i ricercatori svilupperanno un ulteriore desalinatore che in sole 24 ore potrebbe riuscire a eliminare il sale 7.950 litri di acqua.







Galleria fotografica

 


 

Argomenti: dissalatore solare, MIT, Massachusetts Institute of Technology, elettrodialisi per dissalare acqua, dissalatore fotovoltaico

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons