Recuperare l'acqua del lavandino per lo sciacquone del wc

 

 

Recuperare l'acqua del lavandino per lo sciacquone del wc

Forse non tutti sanno che circa il 40% dei consumi d'acqua di una famiglia media passa dal... gabinetto.
E quello che è a dir poco "sconcertante" è che per lo sciacquone venga utilizzata la stessa acqua che possiamo bere.
Non vi sembra uno spreco inutile?
Ma c'è qualcuno ha pensato a questo problema e ha progettato un sistema che recupera le acque grigie del lavandino, le depura e le rende disponibili per lo scarico del water.
Il sistema si chiama Aqus ed è stato inventato dall'americana Sloan Valve Company che, in un anno, promette un risparmio d'acqua fino a 6mila litri e tanta energia, quella che cioè serve per distribuire l'acqua nelle case.
Il sistema Aqus Sloan è, in pratica, un serbatoio di cinque litri e mezzo che si colloca direttamente sotto il lavandino e che contiene l'acqua che utilizziamo, ad esempio, per lavarci i denti o le mani e che, invece di defluire direttamente, viene filtrata e depurata da sapone e capelli per poi essere mandata al serbatoio che, attraverso una pompa, a sua volta la trasferisce all'occorrenza alla cassetta del wc.
E se non è disponibile acqua di recupero? Nessun problema perché tutto funziona come sempre, ovvero con l'acqua dell'acquedotto.
Semplice, ma geniale, non trovate?

Video





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: risparmio acqua, acque grigie, spreco acqua, Aqus, Sloan Valve Company, scarico water, depurare, sciacquone wc

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons