Quei fortunati spettatori che hanno visto il film standosene comodamente seduti... in mezzo al mare

 

 

Quei fortunati spettatori che hanno visto il film standosene comodamente seduti... in mezzo al mare

È successo in occasione della recente mostra del cinema di Rocks Yao Noi (in Tailandia) dove l'architetto Ole Scheeren ha voluto offrire ai fortunati partecipanti una sensazionale e suggestiva location.
La sala cinematografica e lo schermo su cui sono stati proiettati i film in concorso, infatti, erano stati allestiti sull'acqua in una suggestiva cala della località marina asiatica.
Sostanzialmente si trattava di due strutture galleggianti cui è stato dato il nome di Archipelago Cinema le cui "ossature" sono state costruite con le cassette di plastica riciclata, ovviamente, che i pescatori del posto usano per la pesca dell'aragosta.
E volutamente abbiamo usato il passato perché, al termine del festival tutta la struttura è stata smantellata per lasciare incontaminato il bellissimo anfiteatro naturale che l'aveva ospitata.
Beati (e fortunati) dunque, coloro che hanno potuto partecipare al festival che magari avrà avuto film in concorso inguardabili, ma che di certo ha stupito con altri effetti davvero molto, molto speciali.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: cinema galleggiante, Archipelago Cinema, Festival del Cinema Rocks Yao Noi, Ole Scheeren

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons