Quando l'arte sposa l'ecologia

 

 

Quando l'arte sposa l'ecologia

Poteva sembrare un'idea folle quando, nel mese di giugno, quattro mesi or sono, sui muri della National Gallery di Londra è stato piantato un giardino verticale.
In pochi credevano che ci sarebbero riusciti, ma ora tutti rimangono a bocca aperta quando vi passano accanto.
Non fosse altro perché il giardino verticale riproduce la celebre opera Campo di grano con cipressi che il maestro Vincent Van Gogh dipinse su tela nel 1889, opera che è custodita nella pinacoteca della National Gallery.
Un quadro "vivente" che è stato realizzato con oltre 8.000 piante di 25 varietà differenti che sono state piantate e letteralmente accudite con cura infinita da una ditta londinese specializzata proprio in muri e tetti verdi.
Ma come ci sono riusciti? Semplice: tutta la parete è rivestita di pannelli su cui sono inseriti tanti vasi al cui interno sono state seminate le piante.
E proprio per questa disposizione orizzontale (che non permette alle piante di poter ricevere acqua piovana) gli artisti giardinieri hanno dovuto avere una grandissima cura garantendo al giardino un'irrigazione con assoluta regolarità.
Ma a vedere l'incredibile risultato non si può che rimanere sbigottiti dalla bellezza e dalla genialità di questa impresa... verde, certi anche che ne sia valsa davvero la pena.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: giardino verticale, National Gallery Londra, Campo di grano con cipressi, Vincent Van Gogh, quadro dipinto con piante

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons