Quando il riciclare diventa arte…

 

 

Quando il riciclare diventa arte…

Dal 4 marzo e fino al 15 agosto prossimi, sarà esposta al Maxxi, il Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo di Roma, un'opera davvero unica.
Si tratta, infatti, de "I temp(l)i cambiano" del maestro Michelangelo Pistoletto che, mettendo insieme pezzi di lavatrici e di frigoriferi, ha creato proprio per Ecodom (il Consorzio Italiano di Recupero e Riciclaggio degli Elettrodomestici) un tempio greco del peso di 280 chili e 3,45 metri di altezza.
Grazie al linguaggio dell'Arte, Ecodom si propone di comunicare la grande importanza della raccolta differenziata: attraverso il riciclo, infatti, si scoprono nuovi modi per impiegare i materiali di scarto e dare loro una seconda vita.
"Quest'opera - osserva Piero Moscatelli, presidente di Ecodom - riassume l'impegno del Consorzio nei confronti dell' ambiente", e portarla al Maxxi rappresenta "un'occasione unica per comunicare l'urgenza di una gestione più sostenibile delle risorse del Pianeta".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons