Progetti virtuosi: al via il Chianti Waste-less

 

 

Progetti virtuosi: al via il Chianti Waste-less

Durante la quattordicesima edizione di Ecomondo, la fiera dove amministratori, addetti ai lavori e cittadini segnano il punto sulle politiche dell'ambiente e sulle innovazioni da attuare, l'assessore provinciale all'Ambiente della Provincia di Firenze, Renzo Crescioli, ha presentato il progetto "Chianti Waste-less". Si tratta di un innovativo progetto che prevede un sistema di azioni integrate per la riduzione dei rifiuti nei quattro Comuni del Chianti fiorentino - Barberino Val d'Elsa, Greve in Chianti, San Casciano e Tavarnelle - cofinanziato dal programma Life+ della Comunità Europea e dalla Provincia di Firenze, capofila del progetto, tramite i fondi regionali per i progetti rivolti alla riduzione dei rifiuti.

L'assessore Crescioli ha così commentato: "Vogliamo diventare una delle Province più verdi d'Italia e in questo senso "Chianti Waste-less" non è un progetto a sè stante, ma rientra in una più ampia programmazione che portiamo avanti da moltissimo tempo. Abbiamo a cuore il futuro di questa terra e crediamo fermamente di dover garantire un territorio sano e salubre alle future generazioni".

Il "Chianti Waste-less", infatti, prevede varie azioni fra cui la promozione di un sano stile di vita dei cittadini; l'applicazione di un marchio "waste-less" per uffici, negozi, bar e ristoranti, agriturismi, bed&breakfast e hotel, mense scolastiche, sagre ed eventi locali; la diffusione degli acquisti verdi nei Comuni coinvolti; il riutilizzo degli imballaggi terziari e la realizzazione di centri di recupero/mercati dell'usato; la revisione delle modalità di raccolta e dei sistemi di contabilizza¬zione, tariffazione e regolamenta¬zione dei rifiuti; la promozione dell'utilizzo e della commercializzazione di materiali riciclati.

Insomma, con questo progetto sembrerebbe proprio che un mondo con meno rifiuti sia davvero possibile e, soprattutto, a portata di mano.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons