Produrre vino con un basso impatto per l'ambiente

 

 

Produrre vino con un basso impatto per l'ambiente

Cresce la consapevolezza per la salvaguardia e la tutela dell'ambiente anche nel mondo agricolo.
Succede così che oltre al continuo successo dei prodotti bio, le aziende del settore siano sempre più sensibili al tema non soltanto sul fronte produttivo, ma anche per quanto riguarda la lavorazione delle materie prime.
In questo senso un esempio concreto viene dalla Tenuta Poggio Rosso che sta portando avanti un ambizioso progetto per trasformarsi da classica azienda agricola in una a ridotto impatto ambientale con un programma d'interventi ad hoc declinati su più fronti.
Nella prima fase del programma, ad esempio, sui terreni dell'Azienda è stato realizzato un lago artificiale in cui confluiscono le acque reflue delle zone urbane limitrofe: le acque, una volta purificate, vengono poi usate per irrigare senza intaccare la falda acquifera.
Non solo: poiché il consumo d'acqua per la produzione del vino è notevolmente alto, è stato anche realizzato un sistema di raccolta dell'acqua piovana e delle acque bianche.
Sul fronte energetico, invece, l'azienda si è dotata di un impianto fotovoltaico che le consente di essere completamente autonoma e di risparmiare all'ambiente qualcosa come 28 tonnellate di CO2 all'anno.
Inoltre la cantina, grazie ad un sistema d'intercapedini fra le pareti e le pietre di travertino, è stata coibentata in modo naturale così che, senza impianti di termo condizionamento, la temperatura viene mantenuta costante durante tutto l'anno.
"Tornare alla natura - ha detto Diego Monelli, titolare della Tenuta - non vuol dire tornare indietro, quanto piuttosto andare avanti guardando oltre quel che è stato fatto fino ad ora. E oggi la natura deve essere protetta dalle aggressioni delle nostre attività. Siamo consapevoli che produrre vino costa molto all'ambiente in termini di consumo energetico e di acqua. Alla soddisfazione di produrre vino di qualità noi aggiungiamo quella di poterlo fare con un sistema produttivo che va di pari passo con il profondo rispetto per l'ambiente. Gli investimenti necessari, in fondo, sono più impegnativi in termini di volontà e consapevolezza che non economici".
Davvero un bell'esempio di imprenditoria responsabile.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: basso impatto ambientale, tutela ambiente, recupero acque reflue, acqua piovana, impianto fotovoltaico, Tenuta Poggio Rosso, Diego Monelli

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons