Per la maggioranza degli americani l'energia nucleare è sicura

 

 

Per la maggioranza degli americani l'energia nucleare è sicura

I dati del sondaggio condotto dal Washington Post-ABC News su un campione di 1.001 adulti parlano abbastanza chiaro: il 53% degli abitanti USA considera gli impianti nucleari una fonte di energia sicura, ma due terzi di loro sono contrari all'idea di costruire nuovi reattori.
In effetti il primo dato riflette esattamente la percentuale degli americani in qualche modo contraria al nucleare che si era espressa tale dopo il disastro di Chernobyl del 1986, a dimostrazione che il disastro di Fukushima non ha comportato una perdita di fiducia nei confronti degli impianti statunitensi, anche se è diminuito il sostegno all'ipotesi di costruire nuovi reattori.
Un trend quest'ultimo che negli ultimi 30 anni continua: ad esempio, alla fine degli anni '70 circa la metà degli americani era a favore del nucleare, mentre negli anni '80 il sostegno era sceso in modo drastico con un crollo al 19% nella primavera del 1986, l'anno del disastro di Chernobyl appunto.
Da allora il sostegno alla costruzione di centrali nel Paese è tornato a crescere, fino al 44% del 2008 per poi ridiscendere (ora) al 33%.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons