Per gli scienziati britannici il sottosuolo dell'Africa nasconde ingenti riserve idriche

 

 

Per gli scienziati britannici il sottosuolo dell'Africa nasconde ingenti riserve idriche

Secondo alcuni studi, circa un miliardo di persone non ha accesso all'acqua potabile, fatto questo che li costringe a consumare acqua inquinata che dà inevitabilmente origine ad una varietà di malattie oltre che a milioni di morti in tutto il mondo.
Ma ancor più sconcertante è il fatto che la ma maggioranza di quelle persone vive nel continente africano che, come tutti sappiamo, non è esattamente ricco di riserve idriche.
Pur tuttavia, questa concezione di continente arido e secco potrebbe presto cambiare dato che un team di scienziati dell'Università di Londra sostiene un'ingente presenza di acqua proprio in quella parte del Pianeta.
I ricercatori sono arrivati a questa conclusione dopo aver studiato la conformazione del continente africano e hanno oltretutto stilato una vera e propria mappa delle riserve che sono state individuate, mappa che potrebbe essere di notevole aiuto ai governi locali per la creazione e lo sfruttamento delle loro riserve idriche.
Se così avverrà si tratta di una scoperta che davvero potrà cambiare le sorti di centinaia di milioni di persone che non solo potrebbero sfruttare queste risorse per la loro sopravvivenza, ma anche per loro sussistenza visto che l'acqua potrebbe permettere anche l'irrigazione di campi e terreni agricoli.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: riserve idriche Africa, falde acquifere Africa, fabbisogno idrico Paesi poveri

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons