PC: quanta corrente e quanta CO2

 

 

PC: quanta corrente e quanta CO2

Si chiama "Green shift" ed è il progetto accolto dal Comune di Manchester per ridurre il consumo energetico. In pratica si tratta di un sistema che permette di collegare tutti i computer ad un unico centro dati, il quale gestirà le e-mail e i software dell'intera rete di pc. In più, si è pensato di ridurre le dimensioni dello schermo dei computer, rei di consumare troppa energia inutilmente. E se questo può essere un primo importante passo verso la riduzione degli sprechi di energia, qualcosa va fatto anche per le emissioni di anidride carbonica prodotte dal pc. Si è calcolato, infatti, che i computer contribuiscono al 2 % alle emissioni globali di CO2, addirittura in quantità superiore ai voli aerei.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons