Olimpiadi 2016 - Tonnellate di pesci morti nel lago dove si svolgeranno le gare di canottaggio

 

 

Olimpiadi 2016 - Tonnellate di pesci morti nel lago dove si svolgeranno le gare di canottaggio

Mancano più di tre anni all'inaugurazione dei Giochi Olimpici che si terranno in Brasile nell'estate del 2016 e iniziano i guai per il Comitato Organizzatore.
Un lago destinato alle gare di canottaggio, infatti, è stato letteralmente invaso da tonnellate di pesci morti.
Più precisamente nella laguna di Rodrigo de Freitas sembra che siano già state recuperate dalla superficie dell'acqua qualcosa come 65 tonnellate di pesci morti.
Le autorità locali, che hanno immediatamente dato inizio alle operazioni di ripulitura, sostengono che la causa è da attribuire ad una deossigenazione dell'acqua.
Da quanto viene riportato sui media locali, gli esperti ritengono che, a causa delle forti piogge che hanno colpito la regione, si siano riversate nel lago grandi quantità di materiale organico che hanno poi provocato un effetto chimico a catena sull'ossigenazione delle acque.
Seppur strano, l'evento non è tuttavia nuovo in Brasile: nel 2009, infatti, erano stati raccolti dalla superficie del Rio di Santa Barbara, più di 100 tonnellate di pesci morti in quello che era stato classificato come uno dei più grandi disastri ambientali della zona.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: inquinamento lago Olimpiadi 2016, moria pesci Brasile, Olimpiadi 2016

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons