Nuove tecnologie verdi: il silicio nel futuro dei pannelli solari

 

 

Nuove tecnologie verdi: il silicio nel futuro dei pannelli solari

Al Centro Ceramico di Bologna la definiscono ceramica "funzionalizzata" e si tratta di lastre in gres porcellanato sulle quali sono spalmate celle fotovoltaiche di silicio monocristallino per produrre energia. Ma non solo: queste innovative piastre sarebbero in grado anche di catturare gli agenti inquinanti e di trattenere o rilasciare calore per ottimizzare la temperatura interna degli edifici.
Grazie poi alle elevate proprietà meccaniche, di resistenza alle aggressioni atmosferiche e di calpestabilità, a fronte di una grande leggerezza e di un rendimento elettrico del 20% (analogo dunque a quello dei migliori pannelli sul mercato), è evidente l'infinito utilizzo che potrebbe essere fatto di questo ecoprodotto in particolare nelle facciate degli edifici, nelle coperture inclinate o sui tetti, al posto delle tradizionali tegole, come veri e propri impianti fotovoltaici.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons