Nel bagno del futuro le acque grigie saranno depurate direttamente a casa propria

 

 

Nel bagno del futuro le acque grigie saranno depurate direttamente a casa propria

Perché dover trattare le acque reflue solo in impianti giganteschi e costosi se e quando lo si può fare a casa propria?
Beh, la domanda non è proprio del tutto sbagliata, semmai viene da chiedersi: come?
L'idea è venuta a Patrick Nadeau che, in occasione di una fiera specializzata che si è svolta poco tempo fa a Parigi, ha presentato il suo Green Waters Bathroom, un futuristico bagno progettato per LG Hausys in collaborazione con HI-MACS che dispone delle tecnologie più all'avanguardia per il trattamento delle acque grigie: le piante!
Non è uno scherzo, ma si tratta di una toilette che invece di usare processi e prodotti chimici, permette il filtraggio e la depurazione totale dell'acqua utilizzata normalmente in bagno così che possa venir nuovamente utilizzata, mentre "il resto" viene trasformato in compost.
Certo, a guardare le foto viene da dire che chi si installerà un bagno del genere deve essere un vero amante della Natura: sì perché ci dà tanto l'idea che lavarsi i denti o farsi la doccia nel Green Waters Bathroom sia un po' come farlo nel cuore della jungla!





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: trattamento domestico acque grigie, trattamento acque reflue, Green Waters Bathroom

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons