Le turbine eoliche in quota potrebbero soddisfare l'intero fabbisogno mondiale di energia

 

 

Le turbine eoliche in quota potrebbero soddisfare l'intero fabbisogno mondiale di energia

Secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori dell'Università del Delaware (negli Stati Uniti) si ritiene che le turbine eoliche montate su aquiloni e poste in quota (le così dette Airborne Wind Turbine) potrebbero da sole soddisfare l'intero fabbisogno mondiale di energia elettrica.
Questo per due fattori importanti: il primo è che in quota la velocità dei venti è decisamente superiore a terra (oltre i 200 metri può superare i 160 km/h), il secondo è che i venti offrono anche una maggiore regolarità atmosferica, ovvero sono più costanti.
Si tratta di una sfida che è ancora all'inizio e che vede impegnate, nei soli Stati Uniti, più di venti aziende che stanno sviluppando tecnologie per questo tipo di impianti con oltre 100 brevetti già depositati.
Fra queste anche Google che sta finanziando un prototipo chiamato Makani Power.
Ma oltre alla notevole capacità produttiva, per i ricercatori statunitensi ci sono anche altri vantaggi concreti in questa tecnologia come l'utilizzo di materiali meno costosi per la realizzazione delle turbine, oltre ad un minor impatto ambientale sia dal punto di vista paesaggistico sia di impatto sulla fauna, per buona pace degli animalisti e degli stessi animali.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: turbine eoliche quota, Airborne Wind Turbine, Makani Power, produzione energia turbine eoliche alta quota

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons