Le turbine ad asse verticale dieci volte più efficienti delle normali pale eoliche

 

 

Le turbine ad asse verticale dieci volte più efficienti delle normali pale eoliche

Almeno fino ad oggi per la produzione di energia elettrica con il vento si sono usate quasi esclusivamente le turbine eoliche ad asse orizzontale.
Secondo, però, i ricercatori del California Institute of Technology (Caltech) sarebbero le turbine ad asse verticale (dette anche VAWT = Vertical Axis Wind Turbine) le migliori, in particolare perché, potendo essere posizionate più vicine tra di loro, sono in grado di produrre, per ciascun metro quadrato, fino a dieci volte di energia in più rispetto alle sorelle con asse orizzontale.
Ad avvalorare questa teoria alcuni test condotti sul campo che hanno anche dimostrato che, posizionate a una distanza di quattro metri le une dalle altre, le turbine ad asse verticale non interferiscono assolutamente tra di loro.
Anzi: lo studio ha anche permesso di scoprire che, se le turbine girano le une in senso opposto a quelle vicine, si ottengono enormi benefici in fatto di minori attriti tanto che questo semplice espediente permette di migliorare la stessa efficienza produttiva.
Non solo: le turbine ad asse verticale sono anche più economiche, più piccole e meno invadenti per il paesaggio e, grazie alle loro dimensioni più contenute, consentono loro di essere installate in numerosi luoghi proprio non possono essere montate le "normali" pale eoliche.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: energia eolica, California Institute of Technology, Caltech, efficienza energetica, turbine eoliche asse verticale, turbina eolica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons