Le radiazioni nucleari di Fukushima hanno raggiunto le coste della California

 

 

Le radiazioni nucleari di Fukushima hanno raggiunto le coste della California

Chi ancora ci dice che il problema della centrale nucleare di Fukushima sia solo una questione "locale" o di poco conto sa perfettamente di mentire.
Non solo i danni provocati dalle radiazioni avranno ricadute pesanti in Giappone nei prossimi decenni, ma si faranno sentire anche in altre aree del Pianeta sebbene nessuno ci possa (o voglia) dire in che forma e sostanza.
L'ennesima prova di questo immane disastro ci viene data dal fatto che i biologi della California State University di Long Beach hanno raccolto nelle acque antistanti la costa americana del Pacifico campioni di iodio radioattivo con una concentrazione di radioattività superiore di 250 volte quelli prima del disastro.
Ma fino qui ancora niente, perché il vero problema è capire se e come la contaminazione radioattiva influenzerà la vita marina e umana.
Una volta immessa nell'ecosistema oceanico, infatti, la radioattività viene assorbita dal kelp, o meglio la vegetazione marina composta prevalentemente da alghe brune, per poi trasferirsi via via lungo tutta la catena alimentare fino ad arrivare potenzialmente all'uomo.
Va subito detto che i ricercatori affermano che i livelli di radioattività misurati in California probabilmente non sono abbastanza alti per essere ritenuti dannosi per noi, ma è sicuramente emblematico il commento del professor Steven Manley della California State University al San Francisco Chronicle: "L'isotopo radioattivo di iodio 131, da noi scoperto in quantità così elevate e che viene utilizzato in prodotti di fissione nucleare, ha otto giorni di emivita (ovvero il tempo occorrente affinché la metà degli atomi decadano in un altro elemento), quindi il problema è molto sicuramente molto ridimensionato. Questo però ci dimostra che ciò che è accaduto dall'altra parte del mondo ha effetto anche altrove. Non credo che questi livelli siano dannosi, ma sarebbe meglio se non ci fossero proprio".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: contaminazione nucleare, disastro nucleare Fukushima, radiazioni nucleari costa California

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons