Le donne europee inquinano meno degli uomini

 

 

Le donne europee inquinano meno degli uomini

Sarà anche solo per colpa dello sviscerato "amore" per i motori che accomuna tutti i maschietti, ma tra uomini e donne sono quest'ultime le più responsabili in fatto di ambiente.

A rilevarlo un recente studio condotto per la rivista "Energy Policy" da due ricercatrici, Riitta Raty e Annika Carlsson-Kanyama ,della svedese Defence Research Agency di Stoccolma sui dati di uomini e donne, in questo caso single, di Svezia, Norvegia, Germania e Grecia.

In particolare, stando allo studio, le differenze aumentano dai Paesi del Nord a quelli del Sud: ad esempio, se in Norvegia la differenza fra maschi e femmine è appena del 6% e in Germania dell'8%, in Grecia la situazione è decisamente netta con un gap che sfiora il 39%.

A sorprendere, però, è il dato relativo ai trasporti che, per certi aspetti, mette d'accordo gli uomini del Vecchio Continente: quanto si parla di consumo energetico per i trasporti nessuno può dirsi virtuoso. è vero che in Grecia il maschio consuma fino al 350% in più della donna, ma non che nei Paesi del Nord siano da meno: norvegesi e tedeschi si "limitano" al 70/80%, mentre gli svedesi sono esattamente al 100% in più.

Come dire: al cuor non si comanda...





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons