Le acque reflue diventano gas naturale solo grazie al sole

 

 

Le acque reflue diventano gas naturale solo grazie al sole

La società californiana HyperSolar ha realizzato e sta testando un particolare impianto che sfrutterebbe l'energia solare per produrre, partendo dalle acque reflue, gas naturale.
A differenza degli altri impianti di produzione di bio carburanti che utilizzano batteri o microrganismi, il processo realizzato dalla HyperSolar è stato progettato per imitare, grazie all'uso di nanomateriali, la fotosintesi così che l'idrogeno viene prodotto a pressione normale e viene poi fatto reagire con anidride carbonica per produrre il metano.
Proprio perché tutto avviene in condizioni ambientali normali, il processo risulta essere molto meno costoso rispetto agli altri che, invece, richiedono investimenti di ingenti capitali necessari per le attrezzature speciali e gli impianti.
Il funzionamento dell'impianto della HyperSolar è abbastanza semplice: in buona sostanza la luce del sole attiva le particelle dei nanomateriali producendo una carica che permette la scissione dell'idrogeno e dell'ossigeno nell'acqua presente.
Ma il processo diventa ancor più interessante per il fatto che si possano utilizzare anche le acque reflue senza cambiare o alterare il risultato così che, alla fine del processo, si otterranno sempre acqua potabile e gas naturale che, è il caso di dirlo, andrebbe preferito a quello fossile visto che per questo viene utilizzata CO2 già liberata in atmosfera senza bisogno di produrne altra come avviene, invece, per le normali estrazioni dal sottosuolo.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: gas naturale acque reflue, fotosintesi produzione metano, HyperSolar

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons