La piastrella intelligente che rimuove i batteri, si mantiene pulita da sola e che riduce lo smog

 

 

La piastrella intelligente che rimuove i batteri, si mantiene pulita da sola e che riduce lo smog

Viene da Fiandre e Iris Ceramica, due dei più importanti produttori mondiali di piastrelle, un innovativo materiale che rivoluzionerà di certo il mondo dell'edilizia.
Denominato Active Clean Air & Antibacterial Ceramic, grazie all'azione fotocatalitica del biossido di Titanio (TiO2) presente in forma di particelle micrometriche, questo prodotto, infatti, contribuisce a ridurre gli agenti inquinanti presenti nell'atmosfera.
Tutto avviene per fotocatalisi, ovvero il processo chimico durante il quale una sostanza, detta fotocatalizzatore, attraverso l'azione della luce (tanto naturale quanto artificiale) modifica la velocità di una reazione chimica.
In buona sostanza la luce e l'ossigeno dell'aria a contatto con il TiO2 attivano una reazione che è in grado di decomporre e trasformare in composti innocui le sostanze organiche e inorganiche presenti nell'atmosfera come, ad esempio, l'ossido di azoto (NOx), le micidiali polveri sottili (altrimenti conosciute come PM10) e i Composti Organici Volatili (VOC - Volatile Organic Compound), ovvero tutti quegli agenti inquinanti tossici derivanti, in particolare, dal traffico, dai processi industriali e dal riscaldamento domestico.
Come poi se non bastasse, le piastrelle in Active Clean Air & Antibacterial Ceramic offrono altri due vantaggi: il primo è che, sempre grazie alla fotocatalisi, vengono eliminati in percentuale pari al 100% alcuni ceppi batterici particolarmente pericolosi per la salute dell'uomo come, ad esempio, l'Escherichia Coli, lo Staphylococcus Aureus e la Klebsiella Pneumoniae (una semplice ricerca su Google o Wikipedia sarà sufficiente a capire di cosa si sta parlando).
Il secondo è che le particelle di biossido di Titanio creano una situazione in cui allo sporco diventa molto più difficile attaccarsi (con la conseguente maggiore facilità di pulizia e il minor uso di detergenti), oltre al fatto che lo sporco di natura organica subisce lo stesso processo di degradazione che avviene nel caso degli agenti inquinanti e dei batteri.
Per gli scettici va detto che a garanzia di queste sorprendenti caratteristiche ci sono test e prove effettuate dai ricercatori dell'Università degli Studi di Milano che, simulando i valori registrati dalla centralina di Via Pascal nel mese di novembre 2011, hanno dimostrato che l'Active Clean Air & Antibacterial Ceramic è in grado di riportare valori di inquinamento sotto la soglia dei 40 microg/m3 in poco più di 3 ore e, in caso di livelli d'emergenza significativi di ossidi di azoto, è in grado addirittura di degradare l'inquinante e riportarlo sotto la soglia limite in appena 6/7 ore.
Davvero incredibile e per di più made in Italy!

Guarda il video di presentazione





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: fotocatalisi, piastrelle antismog, ceramica antinquinamento

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons