La griglia ecologica che cuoce grazie al calore del sole

 

 

La griglia ecologica che cuoce grazie al calore del sole

Gli studenti del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno ideato e messo a punto la prima griglia che cuoce utilizzando il solo calore del sole e non più il carbone o la legna o il gas.
Grazie alla tecnologia sviluppata dal professor David Wilson e messa in pratica dagli studenti dell'iTeams, questo sorprendente barbecue poco più grande di un normale grill da giardino riesce a raccogliere l'energia termica del sole e ad immagazzinarla per consentire fino a 25 ore ininterrotte di grigliate a temperature superiori ai 230 gradi Celsius.
La tecnologia del professor Wilson utilizza, infatti, una comune lente di Fresnel grazie alla quale sfrutta l'energia solare termica per fondere, in un apposito contenitore, del nitrato di litio che funziona proprio come una batteria solare: il calore del sole viene immagazzinato e, quando richiesto, viene rilasciato per essere utilizzato per cucinare.
Per quanto stravagante possa sembrare questa invenzione può avere un'importanza considerevole per l'ambiente: basti pensare, ad esempio, al problema della deforestazione nei Paesi meno sviluppati dove le persone utilizzano gli alberi per fare il fuoco con cui cucinare.
E non si tratta assolutamente di una cosa di poco conto: secondo le Nazioni Unite, infatti, ben il 55% delle famiglie che vivono nell'Africa sub sahariana utilizzano solo la legna per cuocere i loro cibi.
Auguriamoci, dunque, che questa fantasiosa ma pratica idea possa essere messa presto in commercio...





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: energia solare termica, griglia ecologica, grill solare, deforestazione, Massachusetts Institute of Technology, MIT, David Wilson, iTeams, nitrato di litio, cucina ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons