La crisi si misura anche dall'energia elettrica: nel 2013 giù produzione e consumi

 

 

La crisi si misura anche dall'energia elettrica: nel 2013 giù produzione e consumi

Stando ai dati diffusi da Assoelettrica, gli effetti della crisi economica hanno toccato anche i consumi e la produzione di energia elettrica.
In particolare nel 2013, rispetto all'anno precedente, la produzione è scesa del 3,6%, mentre i consumi hanno subito una flessione del 3,4%.
Non solo: a segnare il passo dal punto di vista della produzione non è però tutto il settore, ma solo quello legato alle fonti fossili a vantaggio delle energie rinnovabili che continuano il loro trend di crescita, in un quadro generale in cui si assiste anche ad una netta diminuzione delle emissioni di CO2.
In dettaglio, il rapporto di Assoelettrica indica che la produzione da fonti rinnovabili è cresciuta in un anno di 18,6 TWh (passando da 90,2 TWh a 108,9 TWh), mentre quella da fonti tradizionali è scesa di 28,8 TWh (passando da 195,6 a 166,7 TWh).
Prime a crescere fra tutte le fonti rinnovabili sono l'idroelettrica (che ha fatto registrare +9,5 TWh rispetto al 2012), seguita dalle biomasse (+4,1 TWh), dal fotovoltaico (+3,5 TWh) e dall'eolico (+1,6 TWh), mentre risulta pressoché stabile la produzione di energia geotermica.
Sul fronte delle fonti tradizionali, invece, il calo è dipeso soprattutto dalla produzione da gas naturale (-18,8TWh), cui si è aggiunta la flessione della produzione da solidi (-2,7 TWh) e dei prodotti petroliferi e altri fossili (-7,3 TWh).
La riduzione delle fonti fossili ha fatto sì che nel 2013 le emissioni di CO2 dalla produzione termoelettrica siano diminuite di 16,1 milioni di tonnellate, dai 112,9 milioni di tonnellate del 2012 ai 96,8 milioni dell'anno scorso.
Con ogni probabilità, riferisce lo studio, l'incremento delle rinnovabili è strettamente legato agli incentivi statali che sono cresciuti di 1,6 miliardi per un totale di 11,2.
Peccato solo che, si continua a leggere nel rapporto, sebbene le politiche incentivanti abbiano inciso sui prezzi finali dell'energia, questi ultimi hanno continuato a crescere nonostante che il prezzo fissato sulla borsa elettrica sia diminuito.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: calo produzione energia elettrica, calo consumi energia elettrica, produzione energia fonti rinnovabili Italia

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons