La carne inquina l'ambiente

 

 

La carne inquina l'ambiente

Uno studio di ricercatori giapponesi ha analizzato quanta energia "negativa", ovvero dannosa per l'ambiente, viene prodotta per allevare e nutrire il bestiame e trasportare poi la carne derivatane. Il risultato è sconvolgente: per produrre una bistecca di 1 chilogrammo vengono generati gas nocivi per l'effetto serra, come il metano proveniente dal sistema digestivo degli animali, in quantità pari a circa 36,4 chili di anidride carbonica. A questo segue un rilascio nell'ambiente di fertilizzanti che equivalgono a 340 grammi di biossido di zolfo e 59 grammi di fosfati. A ciò si aggiunge l'acidificazione delle acque a causa di un naturale processo chimico causato dall'inquinamento. Da un'altra ricerca svedese, invece, è emerso che la carne bio, ovvero derivante da animali che vivono all'aperto e non in allevamenti intensivi, risulterebbe meno inquinante poichè la sua produzione richiede l'85 per cento in meno di energia.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: alimentazione biologica, alimenti biologici, prodotti biologici, bio, agricoltura biologica, ecologia, ambiente, km zero, ogm

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons