La Scozia mette al bando dai centri storici le auto a benzina e gasolio

 

 

La Scozia mette al bando dai centri storici le auto a benzina e gasolio

Svolta senza precedenti in Scozia dove il governo ha approvato una legge secondo cui, entro il 2050, non potranno più circolare nei centri storici del Paese veicoli mossi con motori a combustibile fossile.
Certo da qui ad allora la strada è ancora molto lunga, ma in questo modo il governo scozzese intende mandare un chiaro segnale sia per ridurre il numero degli automezzi più inquinanti, sia per contrastare l'utilizzo dei veicoli privati per i piccoli spostamenti cittadini, in particolare visto che, secondo i dati diramati, un terzo di tutti i viaggi in macchina compiuti dai cittadini scozzesi è di meno di due miglia (neppure 3,5 chilometri!) e addirittura un quarto sono inferiori a un miglio (1,6 chilometri).
Ma il piano però trova ancora molti scettici, tra cui lo stesso Partito Verde scozzese secondo cui il denaro per portare avanti questa iniziativa sarebbe speso meglio se venisse invece utilizzato per migliorare le infrastrutture stradali esistenti, ivi comprese la costruzione di nuove piste ciclabili e pedonabili, e per migliorare il trasporto pubblico.
Ma Keith Brown, Ministro dei trasporti scozzese, è lapidario: "Questo progetto è assolutamente vitale per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi in termini di tutela ambientale del nostro Paese".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: auto bandite centri storici Scozia, stop auto benzina, stop traffico centro storico, stop auto gasolio

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons