L'esercito americano si dota di una Energy Task Force

 

 

L'esercito americano si dota di una Energy Task Force

Nel corso degli ultimi anni, oltre che sul piano tattico-strategico, l'esercito statunitense ha lavorato anche su diversi progetti legati alle energie rinnovabili non solo per tentare di ridurre i costi legati al consumo di energia delle proprie basi militari, ma anche per riuscire a fornire energia in quei luoghi remoti del Pianeta dove l'invio di carburante oltre ad essere dispendioso è anche molto pericoloso.
È così, dunque, che l'esercito americano ha deciso di dotarsi di una vera e propria task force a cui affidare lo sviluppo di tutti i progetti energetici da fonti rinnovabili.
La questione è decisamente seria se si pensa al budget che il Governo statunitense ha messo a disposizione dell'intero progetto per il prossimo decennio: la bellezza di 7,1 miliardi dollari!
L'Energy Task Force (questo il nome della divisione militare) entrerà in servizio il prossimo 15 settembre e dovrà raggiungere l'obbiettivo di produrre solo con fonti rinnovabili, entro il 2025, il 25% dell'energia utilizzata dall'esercito.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: energie rinnovabili, esercito americano, fonti energia alternativa, Energy Task Force, energie alternative

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons