L'aria di Londra meno inquinata grazie ad una colla

 

 

L'aria di Londra meno inquinata grazie ad una colla

Oramai la strada è segnata per tutti i Paesi europei perché, dal 2012, la UE imporrà agli stati membri di limitare le giornate di smog eccessivo entro i trentacinque giorni complessivi in un anno, pena multe salatissime da milioni di euro che, con l'aria (economica) che tira sarà meglio evitare.
Oltre però a insegnare a bruciare risorse in modo più intelligente piuttosto che limitare il traffico cittadino con blocchi o altri escamotage non sempre efficaci, diverse amministrazioni stanno sperimentando soluzioni non alternative, ma complementari che contribuiscano al raggiungimento degli obiettivi comunitari.
Una di queste amministrazioni è quella di Londra che sta sperimentando (e sembra con successo) una sorta di colla a base di calcio che sarebbe in grado di imprigionare le polveri sottili e non solo quelle.
I test finora eseguiti parlano chiaro: dove la speciale colla è stata applicata, l'inquinamento è calato di quasi il 14%.
Certo, questo esperimento è costato finora alla capitale britannica oltre un milione di euro, ma volete mettere rispetto agli oltre 300 milioni di multa che si rischiano di prendere le amministrazioni fuori legge?
In ogni caso non è solo con la colla che Londra intende muoversi sul fronte anti-inquinamento: nella capitale britannica presto arriveranno, infatti, anche eco bus, taxi meno inquinanti, normative severissime sulle emissioni e poi tanti, ma davvero tanti alberi da piantare.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: inquinamento atmosferico città, parametri comunitari inquinamento, riduzione PM10

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons