L'aceto, un alleato per le pulizie della casa che è anche amico dell'ambiente

 

 

L'aceto, un alleato per le pulizie della casa che è anche amico dell'ambiente

Forse non tutti sanno che l'aceto bianco, che in molti utilizzano solo come condimento per le loro insalate, è anche uno dei prodotti naturali più versatili ed ecologici per le faccende domestiche e trova innumerevoli applicazioni proprio là dove si vuole evitare l'uso di prodotti chimici e si vuole risparmiare qualche soldo.
Ecco qualche pratico esempio per il suo utilizzo non alimentare...
- Se si vuole eliminare il fastidioso odore di aglio e cipolla dalle mani strofinale con qualche goccia di aceto e poi lava normalmente con sapone.
- Per pulire ed eliminare il cattivo odore dal bidone dei rifiuti o dagli scarichi del lavandino, prepara un composto di aceto e bicarbonato (in parti uguali), strofina con una spugna, lascia agire per qualche minuto e risciacqua con acqua, meglio se calda.
- Per eliminare le incrostazioni e i cattivi odori dal forno basta mettere una tazza con acqua bollente e aceto: il vapore ammorbidirà i residui e l'unto della pareti, eliminando anche gli odori.
- I bicchieri hanno quel fastidioso alone grigiastro? Niente di più semplice da risolvere: prendi i bicchieri, avvolgili con carta assorbente da cucina imbevuta di aceto e lasciali lì per qualche ora. Poi sciacqua e vedrai...
- Le fughe delle piastrelle sono sporche? Versaci sopra qualche goccia di aceto, lascia agire per qualche minuto e pulisci con uno spazzolino da denti.
- Il tavolo in legno è rimasto macchiato dall'acqua? Allora pulisci il mobile con un composto di aceto e cera per legno (in parti uguali).
- Il bambino ha bagnato il letto? Per pulire il materasso usa una soluzione di acqua e aceto. Successivamente versare un pò di bicarbonato sulla macchia, spazzola, lascia asciugare e aspira i residui una volta che tutto è asciutto.
- Per ottenere un bucato brillante e morbido senza l'uso di tanti detersivi e ammorbidenti, ti basta aggiungere una tazza di aceto bianco durante la fase di risciacquo. L'acido acetico, infatti, non danneggia i tessuti, ma scioglie il residuo di sapone che rende i tessuti grigi e opachi.
Non solo: l'aceto è anche un eccellente ammorbidente, un ottimo riduttore statico e un inibitore della muffa.
- Per rimuovere le fastidiose gomme da masticare dal tappeto o dalla moquette (e non solo) qualche goccia di aceto ti aiuterà a toglierle con facilità.
- Per prolungare la durata dei fiori recisi, aggiungi qualche cucchiaio di aceto all'acqua nel vaso insieme a un cucchiaino di zucchero.
- Per pulire e rendere lucide le pentole in acciaio quando si forma quell'antiestetico "arcobaleno" dovuto al lavaggio in lavastoviglie.
- Per eliminare le macchie di calcare dal lavandino in ceramica o in acciaio o in vetro (fai molta attenzione al marmo e agli altri materiali più delicati, l'aceto può corroderli!): basta metterne poco sulle macchie, lasciarlo agire per qualche ora e poi lavare normalmente o anche solo risciacquare.
- Per rimuovere il cattivo odore di sudore dai capi di abbigliamento, applicando nella zona interessata prima del normale lavaggio una soluzione di aceto diluito in acqua.


Hai qualche suggerimento su come utilizzare l'aceto in casa? Mandacelo e con piacere lo aggiungeremo alla nostra lista. Per farlo compila il form che trovi qui.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: impronta ecologica, riciclare, risparmiare acqua, risparmiare carburante, risparmiare gas, risparmiare energia elettrica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons