Italia Paese di sprechi energetici

 

 

Italia Paese di sprechi energetici

Davvero preoccupante il risultato dell'elaborazione di Officinae Verdi su dati di Confindustria secondo cui, in Italia, sono ancora troppo alti gli sprechi energetici soprattutto in ambito residenziale (48%), industriale con il 42% e in quello dei trasporti con il 10%.
Dati alla mano, nel Belpaese il consumo medio pro capite di energia elettrica a livello comunale si aggira intorno ai 1.200 kWh annui con picchi che toccano anche i 1.676 Kwh a Olbia o anche i 1.583 kWh di Cagliari.
Non solo: la Pubblica Amministrazione nel 2011 ha consumato qualcosa come 4.701,3 milioni di kWh (dati ufficiali Terna), con un aumento del 2% rispetto all'anno precedente.
A questo proposito va sottolineato che solo il 41% dei Comuni italiani (ovvero 3.318 Comuni su un totale di 8.092) ha approvato il Piano Energetico Comunale, ma appena il 27% (ovvero 2.222 di essi) ha aderito al Patto dei Sindaci, ovvero il programma della Commissione Europea a sostegno gli enti locali che attuano politiche di riduzione delle emissioni di Co2 migliorando la loro efficienza energetica o anche autoproducendo energia con fonti rinnovabili.
E tra questi, appena il 17% (circa 375 Comuni) ha presentato progetti specifici.
"In Italia – afferma Giovanni Tordi, amministratore delegato Officinae Verdi - il potenziale di recupero energetico attraverso interventi di efficienza è enorme: vale almeno 12 miliardi di euro all'anno per il settore residenziale e 8,2 miliardi di euro all'anno per le imprese, fino al 2020. Inoltre, è stato stimato che le misure pubbliche attivabili su questo segmento siano in grado di stimolare circa 60 miliardi di euro di investimenti complessivi al 2020 con importanti ricadute su un settore industriale in cui si vuole puntare alla leadership internazionale. Una cifra da non sottovalutare in un periodo di stagnazione dell'economia".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: sprechi energetici, spreco energia, sprechi energia, sprecare energia

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons