Intel pronta con un processore che aumenta la durata delle batterie del portatile del 50%

 

 

Intel pronta con un processore che aumenta la durata delle batterie del portatile del 50%

Dal punto di vista tecnologico, i computer portatili ne hanno fatto di strada negli ultimi dieci anni.
Unico piccolo "grande" problema è che, per alimentare notebook sempre più sofisticati e performanti dotati di software sempre più complessi, il fabbisogno di questi dispositivi in termini di energia è cresciuto a dismisura e non ha trovato una risposta proporzionata sul fronte delle batterie.
Morale, l'avvento di tablet e smartphone sta facendo segnare il passo ai normali notebook.
Per questo motivo il colosso Intel ha annunciato il lancio di una nuova generazione di processori Core cui verrà dato il nome di Haswell che dovrebbe contribuire a colmare questo divario, dando ai laptop circa il 50% in più di durata della batteria, senza peraltro sacrificare le prestazioni.
Paul Otellini, CEO di Intel, ha detto che i nuovi chip Haswell porteranno il "miglioramento più significativo in fatto di consumo della batteria nella storia di Intel".
Questo perché i chip disporranno di una funzione chiamata Power Gating in grado di regolare e limitare il consumo stesso di energia quando non serve come, ad esempio, nelle fasi di standby durante le quali i nuovi processori dovrebbero utilizzare il 20% in meno rispetto agli attuali chip.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: processore basso consumo, Haswell, nuovo processore Intel, incremento durata batterie computer portatile

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons