In Scozia la prima farm di energia rinnovabile che appartiene alla comunita'

 

 

In Scozia la prima farm di energia rinnovabile che appartiene alla comunita'

Dal punto di vista energetico la Scozia vanta uno dei piani di sviluppo più intensi al mondo nell'ambito delle rinnovabili secondo il quale, in buona sostanza, entro il prossimo decennio lo stato britannico vuole liberarsi totalmente dei combustibili fossili e utilizzare, di conseguenza, solo energia prodotta da fonti rinnovabili.
Un obiettivo davvero ambizioso (e lodevole) che, già oggi, sta prendendo corpo e che vede il Paese impegnato su qualsiasi fronte possa aiutare a rispettare l'impegno.
In questo senso l'ultima interessante notizia che giunge da là è l'annuncio del piano di costruzione di una centrale di turbine di marea che, per la prima volta al mondo, sarà di proprietà della comunità dove verrà realizzata.
Tecnicamente si tratta di turbine eoliche tripale del tutto simili a quelle che vengono montate a terra, ma in grado di sfruttare le correnti d'aria generate dalle maree e dal moto ondoso.
Nello specifico a godere di questa opportunità sarà la cittadinanza di North Yell che, oltre a pensare al proprio fabbisogno energetico, godrà anche del vantaggio di creare ben 120 nuovi posti di lavoro.
Laconico ma significativo il commento di Alex Salmond, primo ministro scozzese: "La Scozia è all'avanguardia nello sviluppo delle energie rinnovabili marine e l'annuncio che il primo impianto al mondo di proprietà della comunità locale sarà costruito proprio qui è un evento importante che dimostra il nostro impegno nell'ambito delle energie rinnovabili".
Ben detto e ben fatto, sir!





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: turbine marea, energia eolica, programma energetico Scozia, fonti rinnovabili, energia marina

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons