In Italia stop al nucleare, almeno per un anno

 

 

In Italia stop al nucleare, almeno per un anno

Dopo il disastro in Giappone, il governo italiano ha deciso di rinviare di almeno un anno il progetto nucleare nel nostro Paese.
Ad annunciarlo il Ministro per lo Sviluppo Economico, Paolo Romani.
Nel frattempo, un sondaggio condotto recentemente dall'Osservatorio Giornalistico Mediawatch su un campione di 1.030 italiani, di età compresa tra i 18 e i 70 anni, porta alla luce un dato inequivocabile: per quasi il 90% degli italiani prima del nucleare sono meglio le energie rinnovabili, mentre dopo le recenti vicissitudini giapponesi addirittura il 68% è fermamente contrario al nucleare.
Il particolare, poi, l'89% del campione si dichiara favorevole ad un investimento governativo nelle fonti energetiche alternative e l'83% manifesta contrarietà al lodo Romani che, invece, toglie i contribuiti alle energie alternative anche retroattivamente.





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons