Impronta ecologica: sono gli europei a dare il cattivo esempio

 

 

Impronta ecologica: sono gli europei a dare il cattivo esempio

L'allarme è lanciato dal Living Planet Report 2010 del WWF il quale sostiene che, se gli attuali abitanti del Pianeta avessero uno stile di vita simile a quello degli europei, già oggi avremmo bisogno di tre Terre per ripianare il debito ecologico.

Ma non basta: solo quattro paesi, Estonia, Finlandia, Lettonia e Svezia, infatti, nonostante siano fra i primi dieci dell'UE rispetto ai consumi di risorse naturali, hanno una biocapacità tale al momento da riuscire a compensarli.

E l'Italia? Nella classifica stilata dal WWF è al sedicesimo posto per il consumo di Natura, con l'aggravante però che, trovandosi poi al penultimo posto in termini di risorse naturali pro capite a disposizione, diventa automaticamente un grande "debitore ecologico".





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons