Il generatore eolico diventa casalingo

 

 

Il generatore eolico diventa casalingo

Un ragazzo californiano di nome Shawn Frayne ha inventato un dispositivo più economico e, soprattutto, molto più efficiente delle turbine eoliche tradizionali.

Il sistema è stato pensato per alimentare le case dei poveri e, fatto davvero innovativo, funziona per oscillazione di una membrana che, sollecitata dal vento, vibra fra due turbine.

Ma come funziona? Immaginiamo di mettere in tensione fra due magneti una striscia di tessuto, proprio come fosse una corda di violino. Il tessuto, esposto al vento, comincerà ad oscillare generando una vibrazione che metterà in funzione i due magneti che a loro volta genereranno energia elettrica.

Troppo complicato? Allora guarda questo video...





Galleria fotografica

 


 

Argomenti: ecologia, ambiente, sostenibilità, energie rinnovabili, risparmio energetico, edilizia sostenibile, fotovoltaico, biomasse, impronta ecologica

 

 

 

 

 

 

 
 

Impronta Ecologica è una testata giornalistica registrata al Tribunale di Parma (Reg. n. 14 del 27/10/2000)

Pubblicità su Impronta Ecologica  |  Comunicati Stampa  |  Redazione  |  Mappa del sito  |  Privacy e Cookie Policy  |  Dati Sociali

2000-2016©Impronta Ecologica

Licenza Creative Commons